Aqbeż għall-kontenut

il Grande Faggio Camera 4 da 4 posti

Kamra privata ġewwa bed and breakfast ospitat/a minn Fabrizio
4 klijentikamra tas-sodd 1 4 sodod3 ikmamar tal-banju maqsumin ma' oħrajn
Tindif Imtejjeb
Dal-host impenjat li jimxi mal-proċess għat-tindif imtejjeb f'5 passi ta' Airbnb.
Tista' ġġib annimali domestiċi
Il-klijenti ta' spiss ifittxu għal dil-kumdità popolari
Komunikazzjoni mill-aqwa
Fabrizio kiseb/kisbet ratings ta' 5 stilel għall-komunikazzjoni minn 100% tal-aħħar klijenti li laqa'/laqgħet.
Ospitalità straordinarja
3 recent guests complimented Fabrizio for outstanding hospitality.
Regoli tad-dar
Il-host ma jaċċettax parties jew tipjip fil-listing.
La struttura sovrasta il borgo medioevale di Pretoro, sulla valle del Foro.
La parte degli ospiti è senza gradini.
L’ostello dispone di posti letto singoli. Servizi in comune, divisi per genere e diversamente abili, con tutti i comfort.
Forniamo kit di cortesia: telo doccia, telo viso, shampoo, saponi, cuffie.
I saloni sono adatti a riunioni, giochi, conferenze e laboratori.
La mensa offre i piatti della tradizione abruzzese.
Il grande faggio organizza campi estivi e soggiorni.

L-ispazju
Il Centro di Educazione ed Esperienza Ambientale “il grande faggio” è un’agenzia per lo “sviluppo sostenibile” che rivolge le proprie iniziative culturali, turistiche e ricreative alle scuole, agli enti ai gruppi e alle famiglie. È riconosciuto dalla Regione Abruzzo come “Centro di Interesse Regionale”, è inserito nel Sistema Nazionale I.N.F.E.A. e appartiene alla Rete Nazionale dei Centri di Educazione Ambientale di Legambiente.L’ambiente che ci circonda, quello del “Parco Nazionale della Majella”, ricco di particolarità ecologiche e di tradizioni popolari antiche e suggestive, testimonia l’armonia tra l’uomo e la natura che cerchiamo di condividere con i nostri ospiti. Questo messaggio è vivificato anche dalla calda accoglienza e dalla cucina genuina delle nostre cuoche.
Le attività che proponiamo, spaziano da quelle del vero e proprio laboratorio didattico-scientifico all’escursionismo e turismo montano comprese anche esperienze di volontariato in ambiente. Venirci a trovare è un’esperienza di scoperta della natura, della storia e della cultura della Majella, “montagna madre” per gli antichi italici, “Padre dei monti” per Plinio il Vecchio.
La struttura sovrasta il borgo medioevale di Pretoro, sulla valle del Foro.
La parte degli ospiti è senza gradini.
L’ostello dispone di posti letto singoli. Servizi in comune, divisi per genere e diversamente abili, con tutti i comfort.
Forniamo kit di cortesia: telo doccia, telo viso, shampoo, saponi, cuffie.
I saloni sono adatti a riunioni, giochi, conferenze e laboratori.
La mensa offre i…
aqra iktar

Fejn se jorqdu n-nies

Kamra tas-sodda 1
sodda ta' wieħed 1 

Kumditajiet

TV
Wifi
Allarm tal-monossidu tal-karbonju
Kaxxa tal-ewwel għajnuna
Apparat tat-tifi tan-nar
Essenzjali
Parkeġġ bla ħlas fil-post
Serratura mal-bieb tal-kamra tas-sodda
Spallieri
Mhux disponibbli: Allarm tad-duħħan

Aċċessibbiltà

L-ebda taraġ jew turġien biex tidħol
Passaġġ imdawwal tajjeb li jagħti għad-daħla tad-dar

Agħżel id-data taċ-checkin

Żid id-dati tal-vjaġġ tiegħek biex tara l-prezz eżatt
Checkin
Żid data
Checkout
Żid data

2 reviews

Post

Pretoro, Abruzzo, l-Italja

Il Grande Faggio è a Pretoro, nel Parco Nazionale della Majella.
Pretoro è il paese dalle case scavate nella roccia ed abbarbicate una sull'altra. Qui lupi e serpenti sono gli animali di una antica tradizione che affonda le sue radici agli albori della nostra civiltà.
Il paese si presenta oggi con una tipica impronta medioevale, “incastellato” a 608 metri di quota, alle pendici settentrionali della Majelletta. I monumenti più importanti risalgono ai secoli XVI e XVII, periodo di massima crescita del borgo (Chiesa di Sant’Andrea e Chiesa di San Nicola di Bari). Affacciata sulla valle del Foro e sulle colline teatine, Pretoro oggi è la porta nord del Parco Nazionale della Majella. Tra le testimonianze più interessanti del passato ci sono i mulini rupestri, posti nella valle, dove i mugnai lavoravano con metodi antichissimi, fino a non molti decenni or sono. Più a monte la chiesetta della Madonna della Mazza (XIII secolo) è un luogo tranquillo e riposante per la mente e il corpo. In questi siti proponiamo alcune delle nostre attività didattiche per far scoprire e rivivere le atmosfere di un tempo in cui l’uomo e la natura vivevano un contatto più intimo ed equilibrato.
Tra le mura di Pretoro, è ancora viva, anche se molto ridimensionata rispetto al passato, l’arte della lavorazione del legno, che si traduce in manufatti pregevoli, spesso di uso quotidiano (sono celebri i “fusi” da lana, ma anche forchettoni, mortai, bastoni...), oltre a vari oggetti d’arte.
Considerate le premesse, la cultura pretorese non può non tradursi anche in momenti di aggregazione sociale antichi e fortemente partecipati come le festività popolari.
La più importante è senz’altro quella in onore di San Domenico, guaritore e taumaturgo, che sembra ammansisse le “bestie feroci” delle selve abruzzesi. Come l’antica figura di Angitia, dea incantatrice di serpenti, San Domenico era ritenuto capace di comunicare con serpi e lupi. Nelle celebrazioni popolari infatti, che si tengono la prima domenica di maggio a Pretoro, si mette in scena una rappresentazione teatrale, denominata “lu lope”, dove San Domenico interviene per far si che il lupo restituisca un neonato ai propri genitori. Tra le strade del paese, alcuni ragazzi portano grossi serpenti in mano che la tradizione vuole ammansiti dal santo.
Di grande interesse è anche la festività di Sant’Antonio Abate a Fara Filiorum Petri, dove le contrade del paese, comprese alcune di Pretoro, costruiscono le “farchie”, grandi fasci di canne che vengono bruciati la sera del 16 e 17 Gennaio.

Milqugħ minn Fabrizio

Ingħaqad fi Frar 2020
  • 4 Reviews
  • Identità verifikata
Matul iż-żjara tiegħek
Viviamo e lavoriamo in una zona riservata della struttura ma siamo a disposizione dei nostri ospiti. Da abitanti della terra di Maja, siamo impegnati a custodire la selvaggia bellezza che ci circonda. Nelle nostre proposte potrete riscoprire, interpretare, condividere il fascino millenario delle nostre montagne, immergervi nella frescura dei nostri boschi, adagiarvi accompagnati dal fragore delle limpide acque della Majella, trasalire dallo stupore per il contatto unico e raro con i lupi e i caprioli, “nostri” animali Ciascuno potrà trovare le proposte più congeniali alla propria sensibilità e alle proprie capacità, tutte saranno uniche ed emozionanti, proprio come le tante storie di Maja, la Montagna Madre. Buona Majella a tutti.
Viviamo e lavoriamo in una zona riservata della struttura ma siamo a disposizione dei nostri ospiti. Da abitanti della terra di Maja, siamo impegnati a custodire la selvaggia belle…
  • Rata ta' rispons: 100%
  • Ħin ta' rispons: fi żmien ġurnata
Biex tħares il-pagament tiegħek, qatt tibgħat flus jew tikkomunika barra l-websajt jew l-app ta' Airbnb.

Affarijiet li għandek tkun taf

Regoli tad-dar
Check-in: 12:00 - 19:00
Check-out: 10:00
It-tipjip mhux permess
L-ebda parties jew avvenimenti
L-annimali domestiċi huma permessi
Saħħa u sigurtà
Impenjat li jimxi mal-proċess għat-tindif imtejjeb ta' Airbnb. Uri aktar
Għandhom jiġu osservati l-linji gwida għall-COVID-19 ta' Airbnb, fosthom il-linji gwida għat-tbegħid soċjali
M'aħniex avżati li hemm alarm tad-duħħan. Uri aktar
Alarm tal-monossidu tal-karbonju
Politika ta' kanċellazzjoni

Skopri għażliet oħra ġewwa u madwar Pretoro

Iktar postijiet fejn toqgħod ġewwa Pretoro: